Il Comune Turismo & Eventi
Approfondimenti
Portale Fondazione Turistica Misano Adriatico

Informazioni, luoghi, eventi per la vacanza a Misano Adriatico 

Biblioteca e Cultura

Vai al portale della “Cultura a Misano Adriatico” con tutti i servizi e le iniziative organizzate dalla nostra biblioteca comunale

Nuovo Piano Urbanistico Generale del Comune di Misano Adriatico (PUG)
SUAP

Sportello Unico per le Attività Produttive: vai al portale con tutte le informazioni per le aziende e le imprese

Sistema Informativo Territoriale
Calcolo IMU e stampa F24

Clicca sull'immagine e collegati alla pagina per calcolare la tua IMU

Imposta Di Soggiorno
Insieme a pesca di emozioni

E' un progetto a favore di giovani finalizzato all'inclusione sociale.

Leggi tutto cliccando sull'immagine

Servizio Concabus

E' attivo il servizio di trasporto pubblico locale a chiamata Concabus.

Per ulteriori informazioni

NUOVAMENTE AL VIA IL GET, IL GRUPPO EDUCATIVO TERRITORIALE A SUPPORTO DELLE ATTIVITA’ EXTRA SCOLASTICHE DEGLI STUDENTI DI MISANO
Martedž, 22 Ottobre 2019

Con l'avvio del nuovo anno scolastico riparte il GET (gruppo educativo territoriale).Il progetto GET promosso e sostenuto dal Comune di Misano Adriatico e gestito dalla Cooperativa Sociale “Il Millepiedi” offre un servizio educativo pomeridiano extrascolastico ai bambini e ragazzi residenti a Misano di età compresa tra i 6 e i 14 anni. Le attività sono partite da qualche giorno e si svolgono dal lunedì al venerdì, dalle 14.30 alle 17.30 presso l'Istituto Comprensivo di via Don Milani e termineranno il 31 maggio 2020.I ragazzi sono seguiti in questo percorso da 3 educatori professionali e da un coordinatore pedagogico e possono accedervi liberamente o su invio da parte del servizio sociale e degli insegnanti.

"Il GET è un altro importante progetto afavore dei nostri bambini e a sostegno delle famiglie e della genitorialità - spiega il Vicesindaco e Assessore alla pubblica istruzione Maria Elena Malpassi -. Sono almeno 30 i ragazzi che ogni anno frequentano il Get e l'obiettivo principale che ci siamo prefissati quando abbiamo pensato a questo specifico servizio è stato quello soddisfare i bisogni educativi dei nostri bambini. Il progetto non deve essere vissuto semplicemente come un dopo scuola in aiuto alle attività di studio, ma deve essere soprattutto una opportunità per facilitare l'aggregazione sociale e l'integrazione dei ragazzi, per prevenire ed evitare forme di isolamento, per sviluppare le autonomie e le competenze e per imparare a stare in un gruppo, nel rispetto delle regole comuni e nel rispetto reciproco, oltre ad essere un valido sostegno alle famiglie e alla genitorialità. Fondamentale per la buona riuscita del servizio è stata la sinergia con la scuola che, oltre ad offrire gli spazi, ha promosso positivamente il servizio alle famiglie, cogliendone da subito la bontà".