Il Comune Turismo & Eventi
Approfondimenti
Portale Fondazione Turistica Misano Adriatico

Informazioni, luoghi, eventi per la vacanza a Misano Adriatico 

Biblioteca e Cultura

Vai al portale della “Cultura a Misano Adriatico” con tutti i servizi e le iniziative organizzate dalla nostra biblioteca comunale

Progetto partecipativo “MISANO PER L'INCLUSIONE SOCIALE”

Progetto partecipativo “MISANO PER L'INCLUSIONE SOCIALE”

SUAP

Sportello Unico per le Attività Produttive: vai al portale con tutte le informazioni per le aziende e le imprese

Sistema Informativo Territoriale
Calcolo IMU e stampa F24

Clicca sull'immagine e collegati alla pagina per calcolare la tua IMU

Imposta Di Soggiorno
Insieme a pesca di emozioni

E' un progetto a favore di giovani finalizzato all'inclusione sociale.

Leggi tutto cliccando sull'immagine

in questa sezione trovi anche
Misano offre nuovi buoni spesa per famiglie in difficoltà

Il Comune di Misano Adriatico è uno dei primi comuni in Italia ad aver emesso uno specifico bando per avere accesso all’erogazione di contributi per l’acquisto di generi alimentari di prima necessità.

 

L’Assessorato alle Politiche Sociali promuove il sostegno economico alle famiglie indigenti, mettendo loro disposizione buoni spesa dal valore di 100 euro l’uno. I buoni saranno strettamente legati a prodotti necessari al sostentamento. Esclusi ogni genere di acqua minerale, bibite e bevande alcoliche, schede telefoniche, prodotti di bellezza e cura del corpo, cibo per animali e ogni altro genere non appartenente ai beni di prima necessità. In accordo con gli esercizi commerciali, i buoni spesa potrebbero essere spendibili solo su prodotti in promozione o a marchio vincolato.

 

I REQUISITI

I destinatari degli interventi devono essere famiglie con cittadinanza italiana o di altro tipo, purché regolare ai fini del soggiorno, con residenza nel comune di Misano Adriatico da prima dell' 1 gennaio 2012. Gli altri requisiti richiesti sono: rientrare in un valore ISEE non superiore ad 7.500 euro; trovarsi in una famiglia a monoreddito o pensione; avere dei figli minorenni; avere un familiare con invalidità certificata superiore al 74%; il nucleo deve essere composto da soli pensionati o da disoccupati con presenza di attestato comprovante lo stato di disoccupazione rilasciato dal Centro per l'Impiego; il richiedente ed il suo nucleo familiare non devono aver beneficiato nel corso dell'anno 2013 di alcun intervento di assistenza economica dal Comune di Misano, comprese agevolazioni su rette scolastiche e trasporto scolastico.

 

Saranno esclusi dal bando anche i beneficiari di qualsiasi contributo o provvidenza comunale che non hanno ritirato o usato quanto loro concesso e verranno dichiarate inattendibili e escluse dal beneficio anche le richieste pervenute con attestazione Isee pari a 0,00 euro salvo che il richiedente produca una documentazione relativa ai redditi essenti ai fini Irpef.

 

MODALITA' E TERMINE PRESENTAZIONE DELLE DOMANDE

Le domande di ammissione ai contributi devono essere compilate unicamente su moduli predisposti dal Comune di Misano Adriatico, disponibili presso l'ufficio Servizi alla Persona nei giorni di lunedì dalle 8,00 alle 13,00 e martedì dalle 8,00 alle 17,00 oppure sul sito www.misano.org.

La domanda e la documentazione richiesta potranno essere consegnate all'Ufficio protocollo a partire dal 28 ottobre 2013 con scadenza il 15 novembre 2013. La domanda sprovvista della documentazione necessaria sarà automaticamente annullata.

 

GRADUATORIA

La graduatoria verrà formata sulla base dei punteggi ottenuti secondo le situazioni oggettive della famiglia richiedente. L'assegnazione dei buoni spesa verrà effettuata seguendo l'ordine della graduatoria fino all'esaurimento dello stanziamento a disposizione. In caso di parità di punteggio, verrà data precedenza alla data di arrivo della domanda.

 

Qualora venga accertata la fatturazione di un acquisto non corretto della spesa il Comune provvederà all’azione di recupero di dette somme.

DOMENICA 9 APRILE IL TAGLIO DEL NASTRO DELL’AREA DELL’AREA DELLA FOCE DEL CONCA DOPO LA RIQUALIFIAZIONE AVVENUTA NELL’AMBITO DEL ULTIMO STRALCIO DEL GIZC

Domenica prossima, 9 aprile, alle ore 10,30 nella zona di confine tra i Comuni di Misano Adriatico e Cattolica, si svolgerà la cerimonia di taglio del nastro relativa all’attività di riqualificazione dell’area della foce del fiume Conca.

I lavori, avviati nel giugno scorso, riguardavano oltre alla rinaturalizzazione dell’area ex Malindi anche la sistemazione e l’arredamento del ponte sul Conca divenuta uno splendido balcone sulla foce, la razionalizzazione degli accessi a Portoverde con la definitiva sistemazione della rotatoria in corrispondenza di via Nelson, la creazione dell’approdo per le canoe in entrambe le sponde nella zona fluviale, la nuova segnaletica stradale orizzontale e infine la realizzazione di nuove aree verdi e e aiuole.

 

All'inaugurazione dell’area saranno presenti l’Assessore Regionale alla difesa del suolo e alla costa, Paola Gazzolo, i Sindaci dei Comuni di Misano Adriatico Stefano Giannini e Cattolica Mariano Gennari, il presidente della Provincia di Rimini Andrea Gnassi.

A seguire il taglio del nastro si terrà una camminata di tre chilometri aperta a tutta la cittadinanza, alla scoperta del percorso del parco naturale del Conca che terminerà verso le 12,30 quando al Conca Village di Misano, (Via Litoranea Sud, 70), l’ASD “Valle del Conca” offrirà a tutti i partecipanti un pranzo a base di piada, sardocini e sangiovese.

 

“Sono molto soddisfatto del risultato dei lavori di riqualificazione dell’area della foce del Conca – spiega il Sindaco di Misano, Stefano Giannini -. Abbiamo veramente dimostrato quanto sia importante il lavoro di squadra attraverso una collaborazione molto proficua tra le Amministrazioni Locali di Misano e di Cattolica e la Regione. Il co-finanziamento dell’opera da parte dei tre enti pubblici ci ha dato la possibilità di realizzare un ottimo lavoro con delle importanti economie di scala.

Così, ciò che fino a poco tempo fa era una zona anonima, tra pochissimo diventerà la porta di accesso a Misano e il biglietto da visita di tutto il nostro territorio. Natura e qualità della vita per turisti e residenti, sono i cardini di questo progetto”.

 

"Si tratta di un’opera realizzata grazie alla fattiva collaborazione tra enti e che consegna alle comunità un'area di interesse sociale, turistico e didattico. Un progetto che nel raggiungimento degli obbiettivi ha unito enti, comunità e formazioni politiche differenti - spiega il sindaco di Cattolica Mariano Gennari -. Credo si giusto dare merito anche a persone come Giuseppe Bortone e al cattolichino Cesarino Romani, il cui impegno e passione hanno aiutato il progetto a realizzarsi”.